gocce-inchiostro-quadricromia-cmyk
Guide

Guida alla stampa in quadricromia: cos’è e come funziona

La stampa in quadricromia è una tecnica di stampa basata sull’utilizzo di quattro colori: ciano, magenta, giallo e nero. Sono i cosiddetti colori CMYK, acronimo di Cyan, Magenta, Yellow e Key: attraverso il loro utilizzo è possibile riprodurre su carta circa il 70% dei colori visibili dall’occhio umano. Stampare in quadricromia oggi è più semplice grazie alle nuove tecnologie che velocizzano il procedimento rendendolo anche più economico e conveniente. Ma come funziona la stampa in quadricromia e perché è il metodo più utilizzato al mondo? A seguire forniamo tutte le informazioni utili per comprendere al meglio le caratteristiche principali di questa tecnica di stampa.

Stampare in quadricromia per sintesi sottrattiva

Come accennato in precedenza, la stampa in quadricromia si effettua attraverso la miscela di ciano, magenta, giallo e nero. La combinazione dei colori avviene per sintesi sottrattiva, procedimento che permette di ottenere tante altre tinte.

Per comprendere il funzionamento della sintesi sottrattiva è opportuno specificare che ogni materia assorbe in maniera selettiva solo alcune lunghezze d’onda della luce, che a sua volta ne riflette altre. Il pigmento percepito dall’occhio umano è quindi determinato dai colori sottratti dalla luce bianca. Di conseguenza, a partire dai quattro colori, la stampa in quadricromia consente di ottenere uno spettro molto più ampio di colorazioni.

Esiste quindi una differenza sostanziale tra i colori stampati sulla carta e quelli visibili sul monitor di un computer. I primi, infatti, sono il risultato della luce riflessa dai pigmenti presenti negli inchiostri che trattengono una parte dello spettro luminoso restituendone solo una parte, ovvero il colore percepito dai nostri occhi. Maggiore è la luce assorbita e maggiore è la colorazione scura: il nero è infatti il risultato dell’assorbimento dell’intero spettro luminoso e corrisponde alla totale assenza di colore.

Al contrario, invece, il bianco si ottiene dalla riflessione dello spettro luminoso, quindi dalla somma di tutti i colori. Secondo questi principi fisici, i colori applicati su un supporto sono il risultato di ciò che rimane dello spettro luminoso dopo che i pigmenti ne hanno sottratto una parte: ecco perché si parla di sintesi sottrattiva. La stampa in quadricromia, quindi, avviene attraverso l’accostamento di puntini monocolore con diverse dimensioni e frequenze: sono i nostri occhi e il nostro cervello a rielaborare le informazioni visive e a restituirci determinati colori in base a come i puntini colorati vengono affiancati.

Quadricromia CMYK e tricromia RGB: le differenze

Un altro modello di colori utilizzabile è quello RGB (Red, Green, Blue) caratterizzato dal rosso, dal verde e dal blu e che per questo motivo è anche conosciuto come tricromia. Tale modello viene adottato nella realizzazione di progetti grafici al computer, quindi la loro visualizzazione avviene tramite gli schermi. Il modello RGB funziona in modo opposto rispetto al modello CMYK, ovvero con una tecnica additiva dove il rosso, il verde e il blu vengono “sommati” per ottenere migliaia e migliaia di tonalità diverse. In questo caso, la luce non viene riflessa ma proiettata dagli schermi, e la somma dei tre colori principali produce il bianco.

Il modello RGB, quindi, offre molte più possibilità di colore rispetto al metodo CMYK che invece presenta colori più opachi. A seguire proponiamo un’immagine che evidenzia le differenza tra i due modelli. Nel primo schema è rappresentato lo spettro di colori percepibile dall’occhio umano; nel secondo schema è raffigurato il modello RGB con lo spettro di colori visibili sugli schermi; mentre nel terzo è descritto il modello CMYK per la carta: è evidente come in quest’ultimo vi sia una minore quantità di colori utilizzabili per stampare in quadricromia.

spettro-colori-rgb-vs-cmyk

È di fondamentale importanza ricordare che il modello CMYK è l’ideale per la stampa in quadricromia, mentre il modello RGB è più adatto alla realizzazione di progetti per il web e per gli schermi in generale. Quando si lavora a un progetto destinato alla stampa è facile farsi affascinare dalle tinte brillanti e luminose del modello RGB: lo sanno bene i graphic designer e gli art director che dimenticano di impostare il profilo CMYK nel software di grafica e inviano il file del progetto alla tipografia, ottenendo una stampa dai colori più spenti, totalmente diversa dalle proprie aspettative, oppure ricordare di aver lavorato con il profilo colore sbagliato per un progetto web quando ormai è troppo tardi.

In conclusione, i colori della quadricromia, per sintesi sottrattiva, rappresentano soltanto un sottogruppo della gamma cromatica percepibile. Quindi non tutti i colori che osserviamo nella realtà essere riprodotti con la quadricromia; allo stesso tempo, non tutti i colori del modello RGB ottenuti per sintesi additiva trovano un corrispondente nell’insieme dei colori CMYK.

Fissati questi concetti fondamentali si può procedere con più sicurezza alla pubblicazione online dei propri progetti grafici, oppure alla stampa in quadricromia su carta o su altri supporti come il tessuto, grazie alla tecnica del transfer digitale. Il transfer digitale in quadricromia, infatti, è la tecnica di stampa ideale per riprodurre grafiche, disegni o foto su tessuti bianchi o dalle tonalità chiare.

Come ottenere una stampa in quadricromia di qualità

Prima di iniziare a lavorare a un progetto grafico destinato alla stampa offset o digitale è opportuno impostare sin dall’inizio il profilo della quadricromia CMYK nel programma utilizzato. Il passo successivo è quello di scegliere una tipografia che assicuri la massima fedeltà e qualità nella stampa dei colori.

La tipografia digitale Elettra Officine Grafiche offre un servizio di stampa personalizzato per soddisfare le esigenze di ogni cliente. Basta caricare il file del progetto e scegliere le opzioni di personalizzazione nel comodo configuratore di stampa online, da tipo di supporto per la stampa al formato. La spedizione avviene in tutta Italia in tempi di consegna rapidi e a costi contenuti: un servizio che garantisce comodità e allo stesso tempo risultati di stampa eccellenti.

Chi siamo


Elettra Officine Grafiche è la tipografia online low cost per stampa digitale di piccolo e grande formato, di ogni genere e dimensione. Garantiamo un servizio rapido, economico e di alta qualità.